2 Giugno. Festa della Repubblica italiana

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

ART 1 della Costituzione Italiana

 

La Costituzione, come disse don Luigi Sturzo in un discorso tenuto al Senato il 27 giugno del 1957, è il fondamento della Repubblica. “Se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal Parlamento, se è manomessa dai partiti verrà a mancare il terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà”.

Oggi, che questa nostra carta costituzionale è vilipesa da una classe politica che sembra voler ignorare i valori sui quali si fonda la nostra Repubblica, noi vogliamo invece ribadire con forza il nostro senso di appartenenza allo Stato e al suo simbolo più alto, che è la Costituzione.

Noi ci opponiamo a quella politica che urla sotto i palazzi di giustizia, invocando la legalizzazione dell’illegalità, denunciando il mancato riconoscimento dei privilegi dei singoli. Noi crediamo nella libertà e nella giustizia che oggi sono ugualmente garantite a tutti i cittadini italiani a prezzo del sangue di coloro che si sono sacrificati per ottenerne il riconoscimento.

E con questi sentimenti auguriamo a tutti i nostri concittadini una buona Festa della Repubblica.